Perché sono tornata in Italia

Ho scritto questo testo dopo aver visto la trasmissione di Roberto Saviano e Fabio Fazio "Vieni via con me", andata in onda su RAI 3 nel dicembre 2010. Loro discutevano, a colpi di elenchi, se restare in Italia o andare via.

Così ho provato a scrivere l'elenco dei motivi per cui io sono tornata. E anche a dirveli a voce.

Perché sono tornata in Italia
Elenco.mp3
File audio MP3 5.8 MB

Sono tornata in Italia perché il mio amore abita qui. 

 

Perché mia figlia e mio nipote vivono a Londra e mio figlio vive a Monaco, e sono tanto vicini.

 

Perché sono italiana, e mi mancavano la luce, il calore. E il mare.

 

Perché a Monaco fa tanto freddo, anche se io amo Monaco, e la gente di Monaco, con tutto il cuore.

 

Perché per 19 anni ho insegnato la storia e la cultura del mio paese ed ora voglio saperne io di più.

 

Perché l’amore per l’Italia, quella vera, quella della gente che vive e lavora e costruisce e fa crescere, non ho avuto bisogno di insegnarlo, me l’hanno regalato loro, i miei corsisti tedeschi, a piene mani, e a loro vorrei regalare tutto quello che ho visto e sentito in questa trasmissione.

 

Sono tornata in Italia perché in Germania non mi sono sentita mai straniera, ma italiana.

 

Perché solo quando ne sono stata fuori ho capito cosa vuol dire avere il mio paese nel sangue, nella bocca e negli occhi.

 

Sono tornata in Italia perché volevo rispondere a quell’unica domanda dei miei corsisti tedeschi, non retorica, non ironica, ma sincera e stupita: ma come mai avete eletto Berlusconi?

 

Sono tornata in Italia perché all’estero si sa tanto di mafia, camorra e ‘ndrangheta. Ma quasi niente si sa di tutto quello che ogni giorno tante persone fanno per combatterla.

Sono tornata in Italia perché ogni volta che sono venuta qui ho trovato certi luoghi: ospedali, uffici pubblici, scuole, università, teatri, sempre più fatiscenti, cadenti, e sporchi, ma ho trovato persone che, in quel caos, fanno miracoli per lavorare con precisione, competenza, puntualità. E che riescono anche a sorriderti.

 

Sono tornata qui perché vorrei aiutare a ricostruirli, quei luoghi.

 

Sono tornata in Italia perché so cosa vuol dire vivere in un paese straniero, dover imparare una lingua difficile, dover capire e adattarsi ad un altro modo di vivere, ad altre abitudini, a un altro clima. E quindi posso capire meglio chi vive in Italia, ma viene da un altro paese.

 

Sono tornata in Italia perché credo che questo paese sia da ricostruire.

 

E un paio di braccia in più non fanno mai male.