Come è nata questa pagina

Sono tornata a Roma nel marzo 2010 dopo 19 anni vissuti a Monaco di Baviera, dove ho insegnato lingua, letteratura e storia italiane.  

 

Questa esperienza e soprattutto le persone che ho conosciuto attraverso questo lavoro sono state così importanti nella mia vita, da farmi sentire parte integrante di entrambe le culture, italiana e tedesca.

 

Tutte le attività che ho svolto in questi anni mi hanno sempre ricordato l'immagine di un ponte, il ponte che vedete nel logo e di cui parlo più diffusamente in una di queste pagine.

 

Quando ho rinnovato questa pagina web, appena arrivata, mi ero riproposta di tenere amici e lettori aggiornati su quanto di buono ci sia, nonostante tutta la difficoltà dell'attuale situazione, in Italia. Non ci sono riuscita come avrei voluto per motivi di tempo, non per mancanza di fatti da raccontare.

 

Ho letto da qualche parte, non ricordo dove, che noi italiani siamo seduti su una riserva d'oro che ignoriamo. Sono d'accordo. Ci sono tante persone, tante realtà in Italia che meriterebbero spazio, soprattutto dai mezzi di comunicazione. Persone che lavorano nell'ombra e che costuiscono il futuro. Meriterebbero il sole. E in Italia, nonostante i cambiamenti climatici, il sole non manca.

 

Emilia Sonni Dolce